07/04/20

IN SEARCH OF THE MIRACOLOUS: DUNK SB TRAVIS SCOTT

REGOLAMENTO RAFFLE:

  1. la RAFFLE inizierà il 7 Aprile e durerà fino al 19 Aprile
  2. assicurati di seguire la pagina INSTAGRAM @acriminalg
  3. acquistando sul nostro sito internet dal 7 al 19 Aprile riceverai, per ogni prodotto acquistato, un TICKET NUMERATO valido per la RAFFLE delle Nike Sb TRAVIS SCOTT. Ad esempio, se acquisterai 2 magliette avrai 2 TICKET della RAFFLE e così via.
  4. eccezionalmente, in caso di acquisto di un paio di scarpe, avrai diritto a 2 TICKET NUMERATI per la RAFFLE.
  5. al momento dell’ordine inserisci nelle note il numero (taglia US) che vorresti in caso fossi estratto.
  6. in caso di estrazione sarai contattato ed avrai la possibilità di acquistare a 136 euro più 15 di spedizione la DUNK SB TRAVIS.
  7. LUNEDI’ 4 MAGGIO verrà fatta l’ESTRAZIONE!
  8. I risultati verranno pubblicati il 5 MAGGIO!

Grazie per il supporto!

 

22/03/20

Fucking Awesome: la sua storia in breve!

La storia di Fucking Awesome inizia a metà degli anni ’90, quando Jason Dill viveva e skateava a New York con gli amici di ZooYork e quel che era sostanzialmente il primo team Supreme, agli albori di del negozio.

In questo periodo, Jason Dill viveva un po’ come un “frikkettone”, alla giornata, lasciandosi trasportare dalla atmosfera cittadina di quel periodo e filmando per il video Alien Workshop, Photosynthesis.

Dotato di un certo estro creativo e bombardato da mille idee, Dill, assieme al suo amico Mike Piscitelli, cominciò a stampare magliette, nel loro appartamento su Canal Street. Ogni volta che aveva un pack di magliette stampate, le portava a Supreme, che stava a dieci minuti da casa sua, e le mollava li. Se le vendevano bene, nel frattempo lui se ne stava a skateare ed a godersi quel che era “La Grande Mela” prima dei fattacci del 9/11.

Questa storia è andata avanti 10 anni.

Ovviamente, oltre alla vita da frikkettone, come dicevamo prima, Dill era un PRO Skater. La video part in Photosynthesis aveva spaccato DVS gli dedicò un pro model. Ricordo di averne avuto uno in negozio, super smilze rispetto alle scarpe che circolavano in quel periodo. All’avanguardia.

Nel frattempo le produzioni FA andavano avanti, il prodotto veniva spedito e non più consegnato a mano da Jason. Prime collaborazioni con amici di New York ma crescita a rilento rispetto alla domanda che non riusciva ad esser soddisfatta.

Forse Dill godeva anche di questa sua esclusività, una cosa tutta sua.

Poco dopo l’uscita del video DVS “Skate More”, Dill abbandonò il Brand per passare ad Etnies e nel 2008 buttò fuori la prima scarpa in collabo: per me un cesso, invendibile.

Infatti, poco dopo, mollò tutto, pure la sua città per trasferirsi a Los Angeles ed entrare a far parte del team Vans.

La svolta decisiva per il Brand però arriva attorno al 2011, grazie alla scomparsa di Alien Workshop e la ascesa del team di Supreme, comprendente una nuova generazione di skaters di New York e Los Angeles.

C’era molta chiacchiera ai tempi su che fine avrebbe fatto Dill ed il resto del “team Alien”: la risposta fu poi la più scontata. Dill ed AVE si unirono ai ragazzi che stavano girando il video Supreme, “Cherry”, con il vecchio filmer di Alien William Strobeck: le prime tavole Fucking Awesome uscirono nel 2013 e “Cherry” uscì nel 2014, rendendo popolari quei giovani skaters.

Per la cronaca, non sono un fan di Supreme ma il video ha spaccato.

Il 2014 è stato quindi un ottimo anno per FA. Dylan Rieder, che aveva una part in Cherry e stava spingendo alla grande con il suo stile, si unì ai suoi vecchi amici ex Alien, così come anche Kevin Terpening. Come se non bastasse, Gino Iannucci lasciò a sorpresa Chocolate Skateboards per aggiungersi al Team: all’improvviso Fucking Awesome si è trovata un

team fatto di Legends e New Blood che stava spaccando i culi!

Nel frattempo Dill ha già abbandonato Vans per passare ad Adidas e questo un po’ mi rammarica.

Vi lascio però con una chicca: Fucking Awesome ha sempre avuto un gusto irriverente e dissacrante, il logo è nato facendo una specie di tip-off del “Brand” Hulkamania di Hulk Hogan, il wrestler biondo e baffuto che i più grandi ricorderanno sicuramente. Anche perché secondo Dill, il Wrestling, dopo tutto, è un ottimo esempio di media americani che creano icone da idioti per idioti. 

 

Detto ciò, siete liberi di spulciare tra i prodotti del sito per vedere se qualcosa di FA è disponibile, ricordatevi di supportare il vostro shop di fiducia!

12/03/20

Nike SB Dunk Low Pro ISO “Safari”

La Safari Dunk pare sia una delle release più difficili nella storia di AcriminalG: tanto attesa nel 2019, viene posticipata ai primi di Marzo, in piena crisi da Corona Virus.

Il richiamo alla Air Max 1 in collaborazione con Atmos, uscita nel 2002 (o 2003), è più che palese: stessi materiali dello “stile originale”, overo toe box in canvas, pannelli laterali in suede, swoosh di colori diversi perché quello interno è di colore verde e, per chiudere in bellezza, l’iconico pattern ideato da Tinker Hatfield.

Questa dunk è una ISO, quindi IN STORE ONLY, anche se purtroppo a causa della grave emergenza sanitaria che ha colpito l’intero Paese, il negozio rimarrà chiuso per qualche tempo. La scarpa verrà aggiudicata tramite raffle e spedita direttamente a casa… dove dovrete rimanere pure voi per un po’ di tempo.

Siamo certi di poter ripartire presto e più cazzuti di prima, nel frattempo rimanete connessi con noi tramite l’account instagram @acriminalg .

22/02/20

Travis Scott X Nike SB

 

Probabilmente il rapper Travis Scott è il più influente collaboratore di sneaker di questa generazione, non so bene il motivo, ma non è fondamentale: la vera news è che, finalmente, troppa una una Nike SB!

Pensavamo di chiudere “on fire” il 2019 con le Rayguns, ma “La Flame” fa partire il nuovo decennio carichi a pallettoni. E’ NOTO che da molo tempo Travis se ne andava in giro con Dunk SB classiche e cazzute, era facilmente sospettabile che sarebbe arrivata la sua SB, a seguire le “mille” uscite Nike e Jordan.

I colori, i motivi ed i materiali sono fedeli alla linea di Scott: tomaia in pelle beige, tessuto scozzese mixato a denominato bananeto che, a sua volta, copre altro pellame… proprio come le ultime Jordan Low in collaborazione con Lance Mountain.

Gli swoosh sono “mismatchati” perché uno rosa ed uno nero, i lacci sono vari, tra cui uno di simil corda e per finire, il logo Cactus Jack sulle linguette belle cicciose.

La descrizione è superflua, se non l’avete già vista di che cazzo stiamo parlando?!

Se volete news sempre calde state connessi al nostro account Instagram ( @acriminalg ), abbiamo deciso di sparare dei GOLDEN TICKET per chi skatea e magari…

La release è solo per i negozi giusti, il 29 Febbraio saranno disponibili tramite raffle on line che trovate nella BIO della pagina INSTAGRAM, per la Release in shop dobbiamo rimandarla di un paio di settimane causa VIRUS!

Stay in touch!

 

 

CONVERSE SEAN PABLO CONS

Nuova uscita per le Cons di Sean Pablo, classica colorazione Nera e Blu con soletta interna migliorata e performante, e poi che dire della customizzazione di Sean!

 

12/02/20

VANS ROWAN PRO

 

 

SABATO 15 LANCIO DELLA NUOVA ROWAN PRO PASSATE IN SHOP PER VEDERLA DAL VIVO

Un giovane talento dello skateboard è salito di categoria. Ritmico nello stile e poco ortodosso nell’approccio, lo skater professionista Rowan Zorilla mette in scena uno spettacolo indimenticabile. Osservare una sessione di skate di Rowan è come assistere a un concerto jazz dal vivo: una performance libera da ogni convenzione, ma impeccabile nella resa. Questo febbraio Vans celebra la creatività di Rowan, a cui è stata dedicata la collaborazione al primo modello professionale di Vans.

 

Ti presentiamo la nuova scarpa da skate di Vans firmata dal professionista del team globale di skater Rowan Zorilla, e lanciata insieme a una collezione di abbigliamento. Ispirandosi alla selezione avanzata e temeraria di trick di Rowan e al suo inconfondibile stile personale, che combina un approccio contemporaneo a decenni di tradizione classica, Vans ha creato una collezione che riflette l’iconica estetica di Rowan e la sua sorprendente capacità di avventurarsi ovunque con uno skate.

 

Alcuni skater sembrano all’avanguardia rispetto ai loro tempi, altri rappresentanti di un’epoca passata. Rowan Zorilla combina perfettamente questi due aspetti con uno stile leggendario alla mano e rilassato e una selezione avanzata di trick inconfondibilmente suoi.

Infatti combinando perfettamente la sua nostalgica estetica anni ’90 con una tecnologia ad alte prestazioni, la prima collezione di scarpe e abbigliamento Vans firmata Rowan Zorilla è l’equilibrio perfetto di stile e funzionalità.

 

Le Rowan Pro presentano due innovazioni specifiche della linea Vans Pro Skate. La tecnologia SickStick, un composto in gomma brevettato, calibrato appositamente nella suola e sul nastro, per offrire maggiore aderenza e massima resistenza, rendendola la suola in gomma più aderente e antiscivolo della storia del marchio. Inoltre, la nuovissima schiuma PopCush, miscelata con cura per garantire protezione dagli impatti, offre un’ammortizzazione superiore e un maggiore ritorno di energia riducendo l’affaticamento nel corso della giornata.

La tecnologia Duracap rinforza le aree soggette a maggiore usura del sottopiede, integrando una durata impareggiabile e una prolungata resistenza della scarpa nel tempo.

 

 

La collezione di abbigliamento firmata Rowan Zorilla include il nuovissimo cappotto chore in drill di denim nero e il V96 Relaxed/RZ, un pantalone funzionale in denim coordinato con doppia cucitura sul ginocchio. Le T-shirt con grafiche originali e la linea progettata in collaborazione con il talentuoso artista Mike Lottie rendono la collezione firmata Rowan Zorilla il connubio perfetto tra funzionalità e robustezza e stile alla moda accessibile.

 

 

La capacità di Rowan di avventurarsi ovunque con uno skate lo ha reso molto famoso; nel 2015, il suo ruolo da protagonista nel primo cortometraggio lungo di Vans, Propeller, ha consolidato la sua influenza nel settore, e l’anno successivo, l’approvazione del proprietario della Baker e del leggendario skater Andrew Reynolds hanno favorito la sua introduzione alle categorie professionistiche.

Con una partecipazione nel video di Bill Strobeck del 2018, Blessed, e alla sua ultima parte in Baker 4, dimostra di voler continuare spedito su questo cammino. E proprio come Rowan, la sua omonima linea di scarpe e abbigliamento è un ritorno al futuro di Vans.