11/04/19

AIR JORDAN 1 LOW – Black Toe

Pare proprio che il buon vecchio Michael Jordan abbia notato qualche part di Josh Velez su youtube: skater storico della “Grande Mela” che skatea sempre con le Jordan, protagonista di un clip visto girare sui social.

Secondo Josh è meglio distruggere un paio di scarpe, piuttosto che lasciarle impolverare su una mensola. Air Jordan 1, 4, 6… Preferisce i modelli alti e, sempre secondo lui, alcuni sono decisamente perfetti da skatere appena tolti dalla scatola, altri invece hanno bisogno di mollarsi un pochino. 

“Ho così tante paia di scarpe, non ho proprio il tempo di indossarle tutte e non voglio che raccolgano polvere, quindi è stato super fico poter  filmarci e skatearle, rivederle nei video e pensare che ci ho fatto qualcosa di buono. Le Jordan saranno sempre le Jordan e le persone continueranno ad indossarle, indipendentemente dall’hype e da come le useranno.”

Proprio come Josh molti hanno consumato queste scarpe sui loro grip, e forse per questo motivo nasce la versione 1 LOW ispirata al mondo dello skateboarding.

In realtà, la “storia d’amore” tra Air Jordan 1 e lo skateboard risale al 1985, quando Nike fece debuttare la prima scarpa firmata da Michael Jordan.

Originariamente destinata ai campi da basket dell’NBA, la sneaker in pelle era una delle preferite dagli skaters sia per la protezione che offriva a piedi e caviglie che per la sua durevolezza. In effetti, la maggior parte delle scarpe da basket Nike di quell’epoca erano ai piedi degli skater (anche perché molti skate brands non erano neanche nati), ma l’Air Jordan 1 è riuscita a mantenere un certo appeal, grazie alla apparizione su molti magazines, video DIY ed una particolare vocazione cross-over tra i due sport.

Non so se ho “straparlato” ma spero sia stato afferrato il concetto.

In negozio sono già passate delle collabo tra SB ed il “jumpman”, diventate pietre miliari per gli amanti del Brand: oggi, appena uscita la Jordan 1 Low (22 Aprile per la Black Toe), siamo già in attesa delle nuove Jordan SB…Ma per questo discorso, dovrete aspettare un nuovo post!

Se volete perder altro tempo, qui c’è la ITW completa a Josh Velez http://www.skateboardstory.com/blog/josh-velez/

E qui qualcosa da vedere su youtube

 

10/03/19

Nike SB Zoom Blazer Mid QS FROG

Dopo una serie di collaborazioni “fescion” è il momento di una release veramente cazzuta per BLAZER: una scarpa storica di Nike che, nonostante la veneranda età, non ha mai perso il suo appeal. 

Arrivata da poco quella dell’ Orange Label Pack, arriva ora la collaborazione con FROG Skateboards, brand Newyorkese fondato nel 2016 da Chris Millic e Jesse Alba, conosciuto per le grafiche “naif” e la grande creatività nello skating. 

Tomaia in suede verde pastello e Swoosh in tinta complementare, da dietro il quale sbuca una rana pelosetta: bomba. 

Il mondo animale è anche rappresentato da coccinelle su lacci ed il tab sulla suola. Ultimi dettagli sono il logo Frog sulla etichetta della linguetta e lsul colletto posteriore.

Ovviamente saranno disponibili da AcriminalG, per accaparrarvene una dovete partecipare alla raffle ed incrociare le dita 😉

SEGUITE IL LINK!

https://goo.gl/forms/wqiU7Y8ay7QPB0Oj2

07/03/19

Bones EASY STREET

 

Le nuove BONES Easy Streets hanno una nuova mescola Street Tech 99A,  che vi farà viaggiare più fluidi e veloci su un ampio range di terreni, senza perdere il tipico grip, la scorrevolezza e la caratteristica “pellaccia”  della formula og BONES 103A STF.

Le Easy Streets saranno la sola ruota per tutte le superfici che migliorerà il skating e la vostra “surfata” anche su asfalto grezzo. Il team Bones le adora, noi cercheremo di fornirvi una review al più presto 😉

Sono disponibili in negozio se le volete toccare con mano, QUI se le comprate ebbasta!

 

28/02/19

Nike SB Orange Label

Iconiche e di impatto grazie alla loro pulizia: base nera, swoosh bianco e suola gum.

Con l’ORANGE LABEL PACK Nike SB ha fatto partire una iniziativa volta a supportare gli skateshops, vere e proprie spine dorsali delle scene locali. 

La divisione Skateboard Nike, fondata dal defunto Sandy Bodecker, ha attraversato un percorso piuttosto lungo e tortuoso sin dal suo inizio nel 2002. SB è stata responsabile di alcune delle sneakers più ambite di sempre, fungendo da vero pilastro per la sneaker-culture e la storia di quest’ultima, proponendo varie collaborazioni. Il suo picco massimo è stato raggiunto nel 2005, al tempo delle pink boxes, ma nel corso degli ultimi mesi, Nike SB ha avuto una sorta di seconda gioventù, tornando sotto i riflettori grazie ad una serie di collaborazioni super-hot come Diamond Supply, Jeff Staple e Concepts, proprio come al suo l’apice.

Con questa capsule però, il Brand vuole ripartire dalle sue origini, ripartire da una serie di prodotti esclusivi dedicati agli shops che hanno fatto la storia di SB e che l’hanno portata fin a questo punto.

Disponibile dal 1 MARZO in negozio, cogliete l’occasione di dare supporto a chi ha fatto in modo che voi possiate avere scarpe cazzute ai piedi. Le silhouette “battezzate” per l’Europa sono: Blazer, Dunk Low, e Bruin. 

Avanti il primo 😉

19/02/19

BLACK SHEEP X SB DUNK HIGH “BLACK HORNET”

Sebbene l’NBA All-Star Weekend a Charlotte è una festa “tutta basket”, non significa che SB non possa partecipare al party. Black Sheep Skate Shop, di Charlotte, partner di lunga data Nike SB, ha confezionato una Dunk High “Black Hornet” apposta per l’occasione.

L’ispirazione arriva dall’attitudine ribelle degli Hornets, la squadra di Charlotte, “un nido di calabroni ribelli”, dai quali sei prende un pizzico di colore cangiante. Il celebre “elephant print” è una sorta di eredità di Michael Jordan, a proposito del basket flavour.

Per finire in bellezza, gli Swoosh sono ricamati verso la fine della coda, a ricordare un pericoloso pungiglione.

Ovviamente il pezzi saranno limitati e, per questa volta, per accaparrarvi un pezzo iscrivetevi alla RAFFLE seguendo il link qui sotto!

https://goo.gl/forms/zQ9assvUwSXggXCo2

 

13/02/19

Nike SB Team Classic / Tom Sachs Mars Yard 2.0 Lite

Con la release della Mars Yard, in collaborazione con Tom Sachs, Nike aveva spopolato… ma il discorso sarebbe davvero lungo, troppo, quindi fatevi un bel recap qui -> https://www.highsnobiety.com/2017/06/08/nike-tom-sachs-mars-yard-space-camp/

La leggendaria colorway viene oggi riproposta, come una sorta di “premio di consolazione” per tutti quelli non hanno potuto metter le mani su una delle sneaker più chiacchierate, sotto forma di Team Classic SB.

I pannelli laterali in canvas, il puntale in pelle e lo swoosh rosso rendono perfetta la “trasformazione”. Il profilo basso e la comodità della scarpa fanno il resto, senza tenere conto del “prezzo d’attacco”: retail 76 euro. Potete comprarla cliccando proprio sul prezzo 😉

Fate un check tra le novità disponibili sul sito, o passate a vedere direttamente in negozio le nuove chicchette, la bella stagione sta arrivando e noi siamo già belli gasati!