29/06/17

AcriminalG @ Vans Park Series

Per chi non lo sapesse, recentemente ci siamo fatti un bel fine settimana tra Svezia e Danimarca in compagnia del Team VANS e della Commissione Olimpica Italiana Skateboard, per assistere alla tappa europea del VANS PARK SERIES!

Davvero una bella esperienza, un viaggio incredibile e la possibilità di vedere skateboarding ad altissimo livello: siamo stati spettatori di un evento organizzato perfettamente, un evento di rilevanza internazionale che ci ha permesso di stare a contatto con i Pro, che solitamente vediamo sulle riviste. Tutto ciò non ha prezzo. Ogni appassionato dovrebbe aver la possibilità di veder come girano certe cose, di dare una sbirciata dentro la scena e vedere la portata di certe manifestazioni. Ogni viaggio fa crescere e lascia qualcosa che ci forma e ci migliora. Questi viaggi ci fanno capire quanto ancora dobbiamo lavorare per alzare il livello dei nostri eventi, capire che dobbiamo continuare a spingere per andare avanti, per evolverci e sfruttare le nostre potenzialità.

Che vi devo dire, support your local skateshop, in modo che rimanga la spina dorsale di una scena solida ed in crescita. In modo che si possa promuovere eventi con un livello sempre più alto e per fare in modo che i “big players” vedano nel nostro Paese la possibilità di portare certe manifestazioni.

Un grosso ringraziamento va tutti i ragazzi di Vans Italia, con i quali abbiamo visitato mezza Europa ormai, e che supportano lo skateboarding, i negozi e la scena italiana. Much Love!

IMG_5342

IMG_5351

IMG_5355

Area VIP, giusto per mettere in chiaro le cose…

IMG_5359

IMG_5367

Foto con personaggi famosi a rotta di collo!

IMG_0167

IMG_0174

IMG_0177

CJ Collins genio, stile a pacchi!

IMG_5308

IMG_5477

IMG_5478

Fine Maggio, poco dopo le 22 c’era ancora il sole… che poi sorgeva verso le 3 del mattino…

IMG_5553

Ultimo giorno del week-end, tappa obbligata a Cristiania e Copenaghen

IMG_5559

IMG_5568

07/07/15

Dai or Die Contest in VC!

Anche quest’anno si è svolto il Dai or Die Contest al concrete park di Vercelli. Spinto dai locals e supportato dagli sponsors (come noi, AcriminalG) è stato un buon contest, formula a run bella rapida e divisione in due categorie: under 16 ed over.
Gli iscritti in totale eran circa 60, tra cui nomi famosi della scena italiana: il livello in generale era alto e per primeggiare si doveva spacare come hanno fatto Niko, Guido ed Aref, rispettivamente primo secondo e terzo. Anche i giovani hanno dato una buona prova, lasciando ci la speranza che lo skateboarding italiano possa continuare a crescere.
La giornata è stata davvero divertente, il park era bello animato da pubblico e bancarelle, nonostante le temperature fossero da ferragosto… ringrazio il pescivendolo che ha fornito un bidone di ghiaccio per raffreddare birre e skaters.
Ecco la classifica, ci vediamo il prossimo anno.

Classifica under 16
1 Fulvio Bonafe
2 Giacomo Laricchia
3 Vittorio Galetti

Best Trick Junior: Jack Neppi – Fs Big Spin dai Big 3

Classifica “Big”
1 Niko Bromo
2 Guido Stazi
3 Aref Koushesh
4 Iuri Furdui
5 Nicola Giordano
6 Pietro Tirelli
7 Marco Iaria
8 Marco Giordano
9 Roberto Stamerra
10 Lorenzo Ubino
11 Nicola Del Sarto
12 Jacopo Atzori

Best Trick Big: Mattia Turco – Mega Flip dai Big 3

11540830_10153139382632933_9079412374732125808_n

11181307_10153139115287933_7359915528615945426_n

11692611_10153139116512933_6276137972828104897_n

 

Gallery completa sulla nostra pagina facebook:

https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10153138974572933.1073741875.41394167932&type=3

 

24/06/15

Vans Shop Riot!

 

1499663_10153106837062933_1914116010410666412_n

 

 

Domenica 14 giugno si è svolto a Bolzano il Vans Shop Riot 2015 ed ovviamente eravamo presenti con un team super agguerrito!

Nonostante le intemperie gli organizzatori son riusciti a dar vita ad un bel contest, 22 i team presenti ed un bel pubblico caloroso: unica mancanza i pretzel, che ho cercato ma con scarsi risultati! Il nostro team era formato da Pat Bellagente, partito con me all’alba da Arona, Nico Bromo che rientrava dal tour Murder ed Alby Rinaldi direttamente da Carpi.

Tra una interruzione e l’altra ogni team ha potuto fare la sua run da 3 minuti secchi: sembra poco, ma vi assicuro che la tensione li fa sembrare belli lunghi. La classifica finale è stata decretata dalle qualifiche, causa maltempo non si son potute disputare le hit finali: il nostro piazzamento è stato ottimo, un bel 4 posto.

La soddisfazione pesa è stata quella del best trick, portato a casa da Alby che si è buttato all’ultimo, praticamente a freddo, chiudendo un fs crook sul megarail della Platza di Bozen: il suo premio è stato un orologio Nixon X Vans di dimensioni smodate!!!

Per me è stata una vera soddisfazione, la formazione era alla prima uscita ufficiale diciamo, tutti hanno girato bene e dato una gran prova, compreso Pat che era al primo contest vero, quelli dove girano i pro; ho conosciuto nuove persone ed incontrato amici che purtroppo riesci a vedere raramente…

Ci siamo divertiti! Grazie a Vans che supporta lo skateboarding ed organizza lo Shop Riot: il prossimo anno la finale la faremo 😉

 

SHOP-RIOT-2015-AcriminalG-Niko-Bromo-fs-feeble-620x413

 

 

SHOP-RIOT-2015-Best-Trick-1st-place-Adalberto-Rinaldi-fs-krooks

 

Qui sotto il link alla fotogallery ufficiale

http://www.vansshopriot.com/stories/vans-shop-riot-2015-italy-results-and-gallery

Ecco il report di 4Skateboard

E quello ufficiale Vans filmato ed editato da Alberto Chimenti

07/05/15

PREMIERE e VIDEO VANS PROPELLER Italy

11209757_1452956801663392_1841900793645363720_n

 

Lunedì sono andato alla Premiere Italiana del nuovo Video Vans “Propeller”, il primo full-lenght di Vans, che si è tenuta nel quartier generale di Bastard a Milano.

Le scarpe di Vans sono un’icona per il mondo dello skateboard, ormai quasi 50 anni di storia di cultura skateboard che ha toccato diverse generazioni. Mi ricordo una delle prime magliette di Vans che avevo comprato negli anni 80 ed era fatta addirittura in Italia… in tutti questi anni di onorato servizio gli skater che hanno fatto parte del Team Vans sono stati davvero tanti, alcuni di questi ormai sono delle vere e proprie leggende. L’intendo dell’azienda era proprio fare un classico video skate incentrato proprio sul team, senza troppi fronzoli direi; su un Team che oltretutto non ha bisogno di presentazioni, partendo dai “Veci” che skateano in un Intro che gasa, per arrivare al Team attuale. Il video dura circa un’oretta e termina con la video part di Anthony Van Engelen che sicuramente avrete sentito dire essere la più cazzuta. Personalmente ho apprezzato il finale “commuovente” della part di Rowley in cui batte il 5 a suo figlio (credo) … ma anche Rowan Zorilla ed Elijah Berle hanno fatto una part bella da gaso. Le musiche eran tutte ben azzeccate e perfette per fomentare… non vi resta che scaricarlo da iTunes.

 

Propeller_Art

 

10/03/15

“Now You See It” di Alberto Budelli

Questo mese si va sul sicuro.

HappyMEdium

 

“A Happy Medium” è un video indipendente del 2008 filmato ed editato da Hunter e Buster O’shea, un concentrato di puro skateboarding e creatività.

 

Un video che dovrebbe entrare di prepotenza nella top ten di chiunque.

 

Se non l’avete già visto questa è l’occasione giusta per rimediare.

 

 

23/02/15

“AcriminalG goes to school” di Alberto Budelli

Dopo la collaborazione con gli amici di Winter Beach per il progetto “#DoitforGenova”, nei primi giorni di gennaio, Ada e Giorgio sono stati contatti per un nuovo progetto che anche questa volta mi vede coinvolto in prima persona.

Negli ultimi giorni, infatti, ho avuto il piacere di lavorare con Monica, un insegnate di motoria, che ha proposto ad AcriminalG un progetto coraggioso.

Portare lo Skateboarding a Scuola.

Si, avete capito bene.

Durante la scorsa settimana, infatti, ho tenuto tre lezioni sia pratiche che teoriche a tre classi della scuola elementare di Catelletto Ticino dove i bambini hanno potuto partecipare attivamente, sperimentando una disciplina diversa rispetto alle tradizionali proposte scolastiche.

Come sempre si cerca di spingere la scena locale, sperando che in futuro molti più giovani si avvicinino al mondo dello skateboarding.

Così che anche le istituzioni possano abbandonare i loro pregiudizi verso chi considera questa disciplina una vera e propria passione.