22/03/20

Fucking Awesome: la sua storia in breve!

La storia di Fucking Awesome inizia a metà degli anni ’90, quando Jason Dill viveva e skateava a New York con gli amici di ZooYork e quel che era sostanzialmente il primo team Supreme, agli albori di del negozio.

In questo periodo, Jason Dill viveva un po’ come un “frikkettone”, alla giornata, lasciandosi trasportare dalla atmosfera cittadina di quel periodo e filmando per il video Alien Workshop, Photosynthesis.

Dotato di un certo estro creativo e bombardato da mille idee, Dill, assieme al suo amico Mike Piscitelli, cominciò a stampare magliette, nel loro appartamento su Canal Street. Ogni volta che aveva un pack di magliette stampate, le portava a Supreme, che stava a dieci minuti da casa sua, e le mollava li. Se le vendevano bene, nel frattempo lui se ne stava a skateare ed a godersi quel che era “La Grande Mela” prima dei fattacci del 9/11.

Questa storia è andata avanti 10 anni.

Ovviamente, oltre alla vita da frikkettone, come dicevamo prima, Dill era un PRO Skater. La video part in Photosynthesis aveva spaccato DVS gli dedicò un pro model. Ricordo di averne avuto uno in negozio, super smilze rispetto alle scarpe che circolavano in quel periodo. All’avanguardia.

Nel frattempo le produzioni FA andavano avanti, il prodotto veniva spedito e non più consegnato a mano da Jason. Prime collaborazioni con amici di New York ma crescita a rilento rispetto alla domanda che non riusciva ad esser soddisfatta.

Forse Dill godeva anche di questa sua esclusività, una cosa tutta sua.

Poco dopo l’uscita del video DVS “Skate More”, Dill abbandonò il Brand per passare ad Etnies e nel 2008 buttò fuori la prima scarpa in collabo: per me un cesso, invendibile.

Infatti, poco dopo, mollò tutto, pure la sua città per trasferirsi a Los Angeles ed entrare a far parte del team Vans.

La svolta decisiva per il Brand però arriva attorno al 2011, grazie alla scomparsa di Alien Workshop e la ascesa del team di Supreme, comprendente una nuova generazione di skaters di New York e Los Angeles.

C’era molta chiacchiera ai tempi su che fine avrebbe fatto Dill ed il resto del “team Alien”: la risposta fu poi la più scontata. Dill ed AVE si unirono ai ragazzi che stavano girando il video Supreme, “Cherry”, con il vecchio filmer di Alien William Strobeck: le prime tavole Fucking Awesome uscirono nel 2013 e “Cherry” uscì nel 2014, rendendo popolari quei giovani skaters.

Per la cronaca, non sono un fan di Supreme ma il video ha spaccato.

Il 2014 è stato quindi un ottimo anno per FA. Dylan Rieder, che aveva una part in Cherry e stava spingendo alla grande con il suo stile, si unì ai suoi vecchi amici ex Alien, così come anche Kevin Terpening. Come se non bastasse, Gino Iannucci lasciò a sorpresa Chocolate Skateboards per aggiungersi al Team: all’improvviso Fucking Awesome si è trovata un

team fatto di Legends e New Blood che stava spaccando i culi!

Nel frattempo Dill ha già abbandonato Vans per passare ad Adidas e questo un po’ mi rammarica.

Vi lascio però con una chicca: Fucking Awesome ha sempre avuto un gusto irriverente e dissacrante, il logo è nato facendo una specie di tip-off del “Brand” Hulkamania di Hulk Hogan, il wrestler biondo e baffuto che i più grandi ricorderanno sicuramente. Anche perché secondo Dill, il Wrestling, dopo tutto, è un ottimo esempio di media americani che creano icone da idioti per idioti. 

 

Detto ciò, siete liberi di spulciare tra i prodotti del sito per vedere se qualcosa di FA è disponibile, ricordatevi di supportare il vostro shop di fiducia!